Omelia Della Domenica

Domenica 21 Aprile 2024 Pasqua

Breve Omelia di Fra Moreno

Riflessione Di Fra Prosper

IV DOMENICA DI PASQUA   21/04/2024

“Ego sum pastor bonus” È la domenica del buon pastore, una immagine che c’era già nell’antico testamento. Pecore erano il popolo di Israele e il suo pastore era Dio. All’arrivo di Gesù, l’orizzonte era aperto a tutto il mondo. 

“Ego sum pastor bonus” Si tratta di un legame profondo che si stabilisce fra il Cristo risorto e coloro che, credendo in Lui, fanno parte della Chiesa. Legame che Gesù descrive attraverso l’immagine del buon pastore e del gregge in quattro verbi, molto importanti: Conoscere, dare, ascoltare e seguire. Poi due affermazioni: “non andranno mai perdute” e “nessuno le rapirà dalla sua mano”.

1.Conoscere: “Io le conosco”. Non si tratta di una conoscenza superficiale, anagrafica. Nella Bibbia il verbo “conoscere” significa una relazione d’amore personale, profonda; una relazione che supera l’intimità delle relazioni umane. Gesù ci assicura: e quando dice, “Io ti conosco”. Cioè, so tutto di te. Tutto mi interessa di te. Mi prendo a cuore ogni particolare della tua vita.

2.Dare: “Io do loro la vita eterna”: la vita stessa di Dio, la comunione del Figlio col Padre, la medesima relazione d’amore che da sempre lo lega al Padre (=lo Spirito Santo). Ecco il dono permanente che Gesù fa ai suoi. “Io le conosco…io do loro la vita eterna”. Chi sente risuonare nel cuore questa dichiarazione può gustare una pace e una sicurezza permanente. “Lui ha il mio nome scritto nella sua mano”.

3.Ascoltare: “Ascoltano” la sua voce. E’ l’atteggiamento fondamentale dei credenti. La parola di Gesù essi l’accolgono, la interiorizzano, la custodiscono nel cuore. Pecore e pastore. Noi ascoltiamo la parola di Dio? Vediamo spesso anche nella nostra vita, è difficile di ascoltare, quando qualcuno parla non lo lasciamo finire la frase. Ascolto.

  1. Seguire: “Mi seguono”: L’ascolto diventa azione. nell’ “ubbidire”. Le pecore no seguono uno sconosciuto.
  2. Due affermazioni: – A questo punto Gesù fa ancora due affermazioni che riguardano il futuro della sua relazione con i discepoli: le sue pecore “non andranno mai perdute”“nessuno le rapirà dalla sua mano”.Gesù le difende, le protegge. In mano a Lui godranno la massima sicurezza.

Giornata mondiale della preghiera per la vocazione: Matrimonio, vita religiosa e preti. Preghiamo per le vocazioni.

Fra Prosper